martedì 31 marzo 2015

Bianchi R del 1922, la storia

Grazie a Luca, che a conclusione degli intensi ed appassionati lavori di recupero e restauro della sua straordinaria Bianchi R del 1922, ci racconta la sua storia, con testo ed immagini dettagliate.
BUONGIORNO A TUTTI, IL MIO NOME E’ BIANCHI R, SONO NATA  A MILANO NEL 1922! ORA VI RACCONTO UN PO' DELLA MIA STORIA...
A MILANO LA FABBRICA VELOCIPEDI EDOARDO BIANCHI SFORNAVA BICICLETTE PER IL POPOLO E BICICLETTE PER I SIGNORI CHE SI POTEVANO PERMETTERE UNA BICI CON UN COSTO SUPERIORE ALLA MEDIA, COME ME!!!
ERANO SOLI 4 ANNI CHE ERA FINITA LA PRIMA GRANDE GUERRA MONDIALE  E…
DA WIKIPEDIA
La situazione di crisi cominciò poco prima del termine della Grande Guerra, quando i rigori cui il popolo venne sottoposto ai fini del successo bellico avevano iniziato a destare un forte malcontento.
La Marcia su Roma si inserì in un contesto di grave crisi e messa in discussione dello Stato liberale, le cui istituzioni erano viste come non più idonee a garantire l'ordine interno principalmente da fascisti, socialisti e comunisti.
ECCO… IO SONO NATA NELL’ANNO DELLA MARCIA SU ROMA, 1922!!!!!  IL MIO PROPIETARIO, DI STATURA OLTRE LA MEDIA DEL TEMPO (62 E’ LA MIA TAGLIA),  LO PORTAVO IN GIRO SIA PER LE CAMPAGNE DEI SUOI POSSEDIMENTI, SIA NEL CENTRO DI MILANO PER I VARI CAFFE’… DOVE TRASCORREVANO LE GIORNATE TUTTE UGUALI… QUANDO ERO GIOVINE, BELLA E NUOVA,  ME  LA TIRAVO UN PO’ MENTRE SFRECCIAVO NEI VIALI DEL CENTRO… E GLI ANNI TRASCORREVANO TUTTI UGUALI... POI… UN’ALTRA GUERRA???? MA NOOOO DICEVO… ALLORA NON HANNO CAPITO NIENTE GLI UOMINI… TANT' E’…
DURANTE LA SECONDA GUERRA, DOVE MI AVRANNO NASCOSTA PER NON FARMI DISTRUGGERE DA UNA BOMBA DI MORTAIO TEDESCO O DAI BOMBARDAMENTI ALLEATI NEL 44/45? PER NON FARMI PRENDERE DAI TEDESCHI CHE IN RITIRATA RUBAVANO QUALSIASI MEZZO? ...FORSE MI HANNO SOTTERRATA IN UN CAMPO FUORI LA CITTA? O MI AVRANNO MURATO IN UNO SCANATINATO DOVE UN MURO DI PIETRE VECCHIE NON DESTAVA SOSPETTI? OPPURE MI HANNO NASCOSTA IN UNA SOFFITTA DI UN VECCHIO CASOLARE IN CAMPAGNA? IO LO SO MA NON VOGLIO DIRVELO… 
LA GUERRA E’ FINITA!!!!  ED IO POSSO FINALMENTE RITORNARE A SFRECCIARE PER I VIALI PIENI DI MACERIA DI UNA MILANO FERITA, MA ANCORA VIVA, CON QUELLO LA’... APPESO A TESTA IN GIU’… PER PORRE FINE AL PERIODO STORICO COMINCIATO QUANDO SONO NATA… ANNO 1922!!!
NEL DOPOGUERRA MI HANNO USATA ANCORA PER QUALCHE ANNO ED IO ERO RITORNATA FELICE… POI, COMPLICE  IL BOOM ECONOMICO, LA LAMBRETTA E LA VESPA PRIMA E LA FIAT 600 PIU’ AVANTI, IO, VECCHIA BICICLETTA, VENGO MESSA IN UN VECCHIO CASOLARE, IN BALIA DELL’UMIDITA' E DELLA POLVERE… PIU’ NESSUNO MI GUARDAVA… FIN  QUANDO  HO INCONTRATO LA PASSIONE DI UN TIZIO DI FERRARA!!!! FINALMENTE… LA CITTA' DELLE BICICLETTE!!!
ORA SONO DI NUOVO FELICE…











LA BICI E' ABBASTANZA COMPLETA, NEL SENSO CHE QUANDO L'HO TROVATA AVEVA I MOZZI ORIGINALI 40/32 FORI CON I SUOI OLIATORI, NEL MOZZO ANTERIORE E' ORIGINALE ANCHE IL PERNO, SONO ORIGINALI ANCHE PEDIVELLE, MANUBRIO, ARCHETTI FRENO E TUTTA LA TIRANTERIA; MANCAVANO, COME CAPITA SPESSO NELLE BICI D'EPOCA, PARAFANGHI, CARTER E PEDALI, CHE HO SOSTITUITO CON CARTER RIPRODOTTO, PEDALI RIFATTI BENISSIMO E PARAFANGHI ORIGINALI BIANCHI A SCHIENA D'ASINO COEVI CON LA BICI; ANCHE IL FREGIO MANUBRIO E' STATO RIPRODOTTO DA ME, COME LA LANCETTA PER OLIARE DEL CARTERONE: SEMBRA UNA SCIOCCHEZZA MA BISOGNA POI SAGOMARLA BENE... ASPETTO UN TUO GIUDIZIO E SPERO DI VEDERTI A BRA, DA ANDREA IL 26 APRILE, CIAO!!!

2 commenti:

zagor ha detto...

Speriamo che questa bici trasmetta buonsenso e saggezza

mauri ha detto...

"...E QUASI DIMENTICAVO DI DIRVI CHE SONO ANCHE STATA RESTAURATA!"