venerdì 28 aprile 2017

Touring 1937

Grazie a Giovanni, che ci presenta questa bella bicicletta Touring di casa Bianchi del 1937, che ha conservato la sua solida integrità, in ottant'anni di servizio!
A parte i manopolini dei freni, che purtroppo mancano, per il resto mi sembra tutta originale; la sella "Regina", la dinamo "Berko" ed il fanale anonimo la completano.

Sono ancora visibili le filettature, le pedivelle sono marcate con la T dentro al triangolo e i gommini dei pedali sono quelli di primo equipaggiamento; non mancano il patacchino sul manubrio e neanche gli ingrassatori sul movimento centrale e sui mozzi originali, che sono marchiati Tebro, sempre di casa Bianchi.

Non è stata ancora pulita, solo una sommaria spolverata ed una gonfiata alle gomme, prima di farci un giro di prova su qualche strada bianca. Inutile dire che nonostante i suoi 80 anni fila via ancora scorrevole e silenziosa come ai suoi tempi migliori!

mercoledì 26 aprile 2017

Stucchi Anni '40 con Cambio Corsa

Dagli anni '40, Milano, bicicletta da corsa Stucchi con Cambio Corsa Campagnolo a due leve, mozzi FB Campagnolo in ferro e alluminio, cerchi per tubolare Nisi rigati, pedivelle e serie sterzo Magistroni, freni e leve in alluminio Universal brev. 361666, manubrio in alluminio con pipa in ferro Ambrosio... leggerissima!

lunedì 24 aprile 2017

Cicli Record - SPINI Torino

Grazie a Giuseppe, biciclettone "Roller" dei primi anni '30 Cicli Record, Spini (Torino)
Copricatena Simplex, gruppo luce Balaco, catena e ruota libera Regina, paramanubrio Amba, cavalletto centrale, sella Excelsior, sottosella Milene, cerchi Falck, mozzi Way Assauto.

venerdì 21 aprile 2017

Reperti

Di polveroso fascino antico, scatola di ricambi, da officina ciclistica locale chiusa da decenni: vetrini bombati per fanali di varie marche e misure.

giovedì 20 aprile 2017

Amerio ANNI 20

Reperto degli anni '20: corona Amerio!

mercoledì 19 aprile 2017

M 1908 .ca

Questo è invece un telaio sportivo o da corsa ancor' più vetusto, sempre di provenienza locale: primo '900, sullo stile della Bianchi in copertina, con tubi grandi, geometria plongée, forcella a foderi dritti e massicci, piatti all'interno; su grandi ruote 700 A, dopo ben oltre un secolo di pedalate, per solidità e preicisione della meccanica, regala ancora grandi soddisfazioni!